Il Bizzarro Blog Di Gianfro (e dei suoi amici di merende)

Il Bizzarro Blog Di Gianfro (e dei suoi amici di merende)

lunedì 21 maggio 2018

TOP 10 BEST JRPG -FINAL FANTASY-

Questa che andrete a leggere è una follia che attanaglia la mia testa da molto tempo, Popolo della rete, perché nessuno sano di mente avrebbe il coraggio di stilare una classifica tanto ampia e varia su di un determinato genere Videoludico, ma siccome avete ben capito che la sanità mentale è un qualcosa che non si trova più in casa Gianfro (se non capite di cosa sto parlando cliccate QUI e QUI) buttiamoci in una assurda, complicatissima e folle classifica dei miei 10 JRPG preferiti.

Ma prima di cominciare, è giunto il momento che tutti attendono prima di ogni Top. Quale momento? Ma è ovvio, stupidotti, le solite ed inutili premesse del Menga™:

Siccome la faccenda è ampia, ma molto ampia, e i titoli che ho giocato e apprezzato negli anni sono tanti, ho deciso, in maniera più smart, di fare delle classifiche preliminari, e di scegliere da ognuna di esse i migliori tre che andranno nella classifica finale.

In secondo luogo ci saranno titoli che prenderanno direttamente il posto nella classifica finale poiché non facenti parte di un determinato Franchise.

Per quanto riguarda questa classifica, che comprenderà i miei Final Fantasy preferiti in assoluto, posso già dirvi che non saranno presenti Dissidia Final Fantasy e Final Fantasy Tactis, dato che uno è un picchiaduro con componenti da JRPG, e l'altro è uno strategico. Inoltre, posso dire tranquillamente che non sarà nemmeno presente Final Fantasy VII, in quanto sto aspettando il rilascio del Remake per poterne parlare.

E in conclusione, come al solito, le posizioni in classifica sono date da un'opinione strettamente PERSONALE, mi pare ovvio.

Detto questo, iniziamo.

10-FINAL FANTASY X

Il primo Final Fantasy che abbia mai giocato, un concentrato di tutto quello che era il JRPG agli albori della PS2, un quantitativo di cose da fare vergognosamente altissimo, una grande trama e un comparto tecnico assurdo per i tempi. I pochi problemi di questo decimo capitolo sono da ritrovare in un sistema di combattimento non proprio ispiratissimo, e in un gravissimo errore, chiamato FINAL FANTASY X-2. Peccato, perché avrebbe macinato diverse posizioni in classifica.


9-FINAL FANTASY VIII

Era quasi scontato che fosse presente, ma Final Fantasy VIII rappresenta quello che è stato il salto generazionale più incredibile fatto da SquareSoft negli ultimi anni della PSX: l'abbandono completo del Super deformed, grafica pompata all'estremo, e un gameplay solido e divertentissimo. Per quanto la trama possa non convincere e fare infuriare alla fine della quest principale, non si può certo dire che l'ottava fantasia finale sia un prodotto mediocre, anzi. Tuttavia mi ritrovo a metterlo in nona posizione, perché un brutto colpo di scena finale rimane un brutto colpo di scena finale,


8-FINAL FANTASY III

Dico una sola cosa: non ci avrei scommesso una lira. Troppo vecchio, troppo macchinoso, troppo lento, eppure, incredibile, ma Final Fantasy III mi piace più dell'VIII e del X. Come è possibile tutto ciò? Mah, sarà l'atmosfera terribilmente nostalgica e GiaPPonese, oppure l'incredibile quantità di Job presenti nel titolo, resta il fatto che Final Fantasy III rimane per me un grande titolo. In attesa di mettere le mani su di una versione del V, questo rimane uno dei Final Fantasy Old School migliori che abbia giocato. Personaggi e Trama invece, MEH.


7-FINAL FANTASY IV

Se il Terzo peccava per Trama e personaggi, il Quarto aggiusta il tiro e ci presenta davanti una storia ed un manipolo di eroi ed antagonisti finemente caratterizzati, senza dimenticarci dell'innovazione che ha portato questo titolo con l'importantissima aggiunta dell'Active Time Battle System, uno dei sistemi di combattimento più iconici della storia del Videogioco. Pecca in un mancato approfondimento dei Job, questo è vero, tuttavia Final Fantasy IV resta una pietra miliare di innovazione per l'intero Franchise.


6- FINAL FANTASY XIII

Il pomo della discordia, il titolo più odiato dell'intera Saga, ma siamo sicuri che sia un gioco tremendo? Certo, è un titolo che distrugge molti di quelli che erano i punti cardine di Final Fantasy, tuttavia il tredicesimo capitolo presenta molte similitudini con il ben più amato Final Fantasy X per quanto concerne l'utilizzo di cast, degli ambienti e di un rinnovamento per quanto riguarda il sistema di combattimento (qui molto più dinamico, coinvolgente e ben strutturato rispetto al decimo capitolo). In sintesi, final fantasy XIII è Final Fantasy X, solo con dei pregi maggiori, e dei difetti che o odi a morte oppure riesci a sorvolarli, come ho fatto io, e come ho esplicato più volte qui sul BLOG.


5-CRISIS CORE -FINAL FANTASY VII-

Quinto posto per uno dei titoli più belli usciti per PSP. È difficile parlare di Crisis Core, perché è uno di quei giochi che ti entra dentro, e non se ne va più, neanche con le cannonate. Si potrebbe parlare a lungo di questo titolo, della maestosità della Trama, dei Personaggi indimenticabili, delle Musiche, della Grafica, del Gameplay, di quel maledettissimo Finale che ancora oggi ti fa piangere come una femminuccia, ma come direbbe Aragorn, non è questo il giorno. Rivedremo Crisis Core nel post dedicato alla Compilation di Final Fantasy VII, ma intanto, si becca meritatamente questo quinto posto.


4-FINAL FANTASY XV

Non avrei mai potuto credere che un titolo così incompleto come Final Fantasy XV potesse sorprendermi, eppure eccolo qui, un gradino sotto al podio. Com'è possibile tutto ciò? L'ho detto più e più volte, al di là di tutti i problemi e i difetti che questo titolo possiede ( e ne ha tanti, ma TAAAAANTI) non posso fare a meno di amarlo, perché come in Crisi Core, è uno di quei giochi che ti rimane nel cuore, per quello che poteva essere, per quello che è, e per quello che non è stato. Ma soprattutt, ripeto di nuovo e ancor più forte che questo è un Final Fantasy, un vero Final Fantasy, che ti fa venire voglia di attendere con spasimante attesa il prossimo capitolo. Nella speranza che non passino dieci anni, precisiamolo.


3-FINAL FANTASY TYPE-0

Ma secondo voi, dopo aver speso un patrimonio intero su questo titolo, lo lasciavo fuori classifica? 
Ma ovviamente COL CASPITA: Type-0 è il miglior Final Fantasy uscito su PSP, senza se e senza ma, ed è un gioco semplicemente magnifico e maestoso. È inutile stare pure a continuare a scrivere altro a riguardo, recuperate la HD Collection e amate anche voi questo sorprendente titolo.


2-A REALM REBORN -FINAL FANTASY X|V-

Posso dirlo? Il miglior Final Fantasy degli ultimi 10 anni. Senza se e senza ma. Partito come un progetto fallitissimo e come un gioco ingiocabile, A Realm Reborn ha ridato linfa vitale a quello che era riconosciuto da tutti, ma proprio da tutti, come il peggior Final Fantasy di sempre. Ed ora è uno degli MMO più giocati al mondo. Direi che la storia si è leggermente capovolta. Devo dirlo, non ho avuto ancora modo di giocare Heavensward e Stormblood, ma mi riprometterò di metterci quanto prima le mani sopra, non appena tornerò a giocare massivamente. Intanto però, già così, A Realm Reborn -Final Fantasy X|V- rimane un titolo grandioso.


1-FINAL FANTASY XII

Il mio Final Fantasy preferito. In assoluto. Sopra a tutto e a tutti. Se dovessi riassumere quello che è questo dodicesimo capitolo con un solo aggettivo, sceglierei Maestoso. Perché questo è un gioco Maestoso, in tutto, dal comparto tecnico a quello artistico, dalla trama alle musiche, dal sistema di combattimento fino ai boss, è tutto assurdamente Magnifico. Non so come descriverlo altrimenti. E tuttavia tanto è magnifico questo Final Fantasy XII quanto incompreso dai Fan, che non danno mai conto di questo titolo incredibile quando devono stilare una qualsivoglia classifica. Tuttavia ci sono io, che non spreco mai un'occasione per dire quanto questo titolo sia stupendo sotto tutti i punti di vista, e che mai smetterò di apprezzare.


Bene, questa Top 10 a tema Final Fantasy si conclude qui Popolo della Rete, non mancate di farmi sapere quali sono i vostri capitoli preferiti di questo Franchise. Ci rivediamo alla prossima TOP JRPG, CIAOCIAO.

















martedì 8 maggio 2018

(s)PARLIAMONE 6th ANNIVERSARY-DELLA MIA DISASTROSA ESPERIENZA CON FINAL FANTASY TYPE-0 (PARTE 2)

Nella PRIMA PARTE di questa storia vi ho raccontato dell'incredibile inculata che il destino mi aveva inferto, e una persona sana di mente e di raziocinio si sarebbe fermata a questo punto, dopo aver speso 50 carte (50+15 di spedizione, ricordatevelo bene) per una Colonna Sonora. Ma la sanità mentale è un qualcosa che un fan non può avere, no, il fan vero possiede qualcosa di ben più forte del puro e semplice buon senso: una testa di cazzo. E quindi, non contento di aver buttato soldi per un inutilissimo (ma bellissimo) scatolame di CD e DVD, decido di addentrarmi ancora di più in quel marasma di merda, soldi e sashimi, alla ricerca disperata di un negoziante che vendesse (PER DAVVERO, GAMESTART.IT DEMMERDA) una copia di Final Fantasy Type-0.
Imperterrito continuavo a non rendermi conto che questa scelta mi avrebbe scaraventato all'Inferno.

Passano quattro mesi, e finalmente trovo un negozio su eBay che importava direttamente giochi, Action Figure e ciarpame Nipponico vario in tutto il mondo, e trovo il tanto agognato gioco. C'era solo un problema: costava 45€, spedizione inclusa (scolpite a mente anche questa cifra, puttana la miseria). Comincia una estenuante lotta intestina tra il mio cervello, il mio cuore, il mio portafogli e il mio culo, perché continuare imperterrito a spendere soldi per un gioco in lingua Giapponese, era e rimane una stronzata colossale. Vi starete chiedendo chi abbia vinto alla fine, giusto? Beh, Popolo della Rete, ci sarà un motivo se questa storia è divisa in due parti no?
Ed eccomi lì, a trattare in inglese per pagamenti, accertamenti e spedizioni del mio agognato Final Fantasy Type-0 (stavolta mi accerto che sia il GIOCO, e non una Colonna Sonora del menga), pago il tutto in fumanti cash digitali e attendo. E attendo. E attendo. il pacco ci mise due mesi, cazzarola, perché sa il cazzo il motivo il mio ordine era tremendamente sospetto, e ha dovuto passare più e più volte controlli su controlli, ma alla fine, verso la fine di Agosto, ottengo la mia agognata copia del gioco, e mi sento in pace con l'intero Universo.


E dopo bestemmie, walktrough del gioco spulciati su YouTube, livellamenti e missioni, ero finalmente felice. Della trama non ci avevo capito un cazzo, devo dirlo, ma a grandi linee si riusciva a capire dove volessero andare a parare. A questo punto potevo ritenermi realmente, nonostante l'iniziale inculata avevo ottenuto l'oggetto delle mie brame. Ma il destino aveva deciso un percorso ben diverso dal lieto fine, e mi attendeva, paziente, all'E3 del 2014...





Per la prima volta realizzai realmente chi fossi: nel mio animo, intravidi  il baratro di un'eccitazione perversa, lande desolate di un sado-masochismo malato, oltre ogni avanguardia.
70€, se volete sapere quanto ho speso per la Remaster di Type-0 (perché furbacchioni, Square Enix aveva inserito la demo di Final Fantasy XV nelle Limited Edition. Pezzi demmè). A questo terzo giro riuscii anche a capire cosa cacchio succedesse durante la trama, ottenendo, se non altro, la tanto agognata quadratura del cerchio. ma ora, il momento fatidico, la ragione per la quale siete arrivati fino alla fine di questo post, la domanda che tutti vi state facendo: Gianfro, ma quanto cazzo hai speso per questa impresa a dir poco fallimentare? Ve la faccio facile:

65€ per la Limited Edition della Colonna Sonora.
45€ per il gioco su PSP.
70€ per il gioco in Limited Edition su PS4.
Sommate il tutto, e otterrete la modica cifra di 180€.

Ma nonostante tutto, non mi pento di quanto denaro abbia scialacquato, perché in cuor mio so bene che c'è qualcuno, in un angolo remoto di questo mondo, che ha speso ancora più soldi per questo gioco, e quella persona avrà tutta la mia stima, pur rimanendo, sostanzialmente, un coglione conclamato.


E con questo si conclude la mia epopea della Fabula Nova Crystallis Popolo della Rete, una storia fatta di intrighi, di tradimenti, di aspettative inattese, di Colonne Sonore, e di soldi buttati all'aria. Spero con tutto il cuore di non continuare più a mandare in malora il mio portafogli, ma tanto ormai è tutto finito, non dovrò dare mai più un solo centesimo a Final Fantasy Type...

... Oh, merda.


domenica 6 maggio 2018

(s)PARLIAMONE 6th ANNIVERSARY-DELLA MIA DISASTROSA ESPERIENZA CON FINAL FANTASY TYPE-0 (PARTE 1)

Cominciò tutto nel lontanissimo 2007. A quel tempo Internet era un Sacro Graal non ancora alla portata di tutti, e i PC di tutte le scuole medie divenivano un'oasi per tutti quelli come me alla ricerca di quel quidqui esotico e mistico (principalmente le immagini di Goku Super Saiyan 5 da mettere come sfondo al cellulare e film Porno da nascondere furbescamente in una cartella invisibile su Desktop, alla faccia del K.G.B.). Erano tempi spensierati, ma soprattutto pieni di aspettative per quella che doveva essere la generazione Videoludica più importante per noi fanatici di Final Fantasy: tre titoli tutti accomunati da un unico Pantheon, ma con storie, personaggi ed ambientazioni ben distinti: nasceva il mito della Fabula Nova Crystallis -Final Fantasy XIII-.


Com'è andata a finire questo progetto lo sappiamo tutti (economicamente tutti i titoli dell'Universo Narrativo hanno venduto parecchio, ma hanno letteralmente spaccato in due la critica e i fan, decretandone il mezzo fallimento artisticamente parlando), quindi direi di non dilungarmi ulteriormente sull'argomento, e di passare subito alla vicenda che ha visto coinvolti me, il mio portafogli, e Final Fantasy Type-0, ai tempi Final Fantasy Agito XIII.



Annunciato come uno dei capitoli più cruenti e violenti di tutta la serie, questo titolo per PSP aveva intercettato immediatamente le mie frequenze, per via del contesto narrativo e della grafica stratosferica per la portatile ammiraglia di Sony; e quindi, mosso dall'hype e dal fanboysmo più puro, decido di acquistarlo al Day One... Lì è stato l'inizio della fine.

Passano gli anni, passano i decenni, passano gli uomini che si alternano ai governi, ma di questo benedettissimo Final Fantasy (ci troviamo nel 2011, e il titolo aveva già preso da tempo il nuovo nome di Final Fantasy Type-0) non se ne vede più traccia, fino al suo lancio in Giappone, segnato da un boom incredibile di vendite e dal plauso di critica e pubblico verso questa nuova fatica di Square Enix; nel frattempo il sottoscritto comincia a maledire il creato per non essere nato in Giappone, quand'ecco che lì, come uno strizzone improvviso di diarrea durante un atto di accoppiamento, mi giunge l'illuminazione: comprare il gioco direttamente in lingua originale. In molti mi dissero di desistere da questa decisione scellerata, primo fra tutti mio fratello, che più e più volte mi disse che era in assoluto la più grande puttanata che mi fosse venuta in mente, ma ormai il cervello e il cuore (e un po' di cazzo visto che, obbiettivamente, comprare un titolo in giapponese era una minchiata bella e buona) stavano pianificando come raggiungere tale obiettivo.
Non sapevo che me ne sarei pentito amaramente.

Scandaglio tutto l'etere alla ricerca di un negozio specializzato nella vendita di titoli Import, quando mi imbatto in Gamestart.it, che sorpresa delle sorprese vendeva proprio Final Fantasy Type-0, e non solo, alla modica cifra di 50€ (Porca puttana, ricordatevi questa cifra) potevo avere il gioco in Limited Edition, con colonna sonora su tre CD, Artbook e DVD del Making of. Un affare assicurato. E quindi, vado a prendere i miei soldi avanzati dalle vacanze di Natale, li carico sulla mia carta, e procedo all'acquisto. Seguono due settimane di attesa snervante, ma il fatidico pacco giunge a casa, ed entusiasta come una giovine tredicenne bagnata davanti a Sfera Ebbasta, vado ad aprirlo: ciò che mi ritrovai davanti fu qualcosa di simile al vaso di Pandora, uno scrigno contenente il male puro, ma che emanava un'energia incredibile per il diretto interessato. Apro la scatola, rossa fiammante, e ritrovo tutto il contenuto descritto dal negozio: Colonna sonora, DVD, Artbook. Colonna Sonora, DVD, Artbook. COLONNA Sonora. DVD. ARTBOOK. Non sembra che manchi qualcosa all'appello, Popolo della Rete?


Esatto, come un coglione, mi resi conto di aver comprato la Limited Edition della Colonna sonora, e non del gioco, che ovviamente era assente nella confezione. Non potete nemmeno immaginare la sensazione di bruciore infernale che mi partì dal deretano in quel momento, mentre mio fratello non faceva altro che percularmi e darmi del coglione. Devastato dall'esperienza, decido quindi di scaricare gli ISO del gioco per giocarlo (illegalmente) senza supporto fisico, e anche in questo caso, giornate e giornate spese a spulciare tutti i possibili Blog per trovare quei fottutissimi ISO (dovete sapere che Type-0 è talmente pesante da risultare l'unico gioco PSP ad avere necessariamente due UMD). Finalmente li trovo, li scarico, comincio a giocare finalmente a questo dannatissimo Spin-off, e me ne innamoro follemente. E quindi vissero tutti felici e contenti, giusto? No, perché se è vero che i sogni son desideri, la vicenda non finisce qui...